L’IDEA E IL PROGETTO

LA STORIA DI ORANGE PROJECT – PARTE 1

DA MARTEDI 1 OTTOBRE 2002 A LUNEDI 24 MARZO 2003

20 anni di ingegneria industriale alle spalle, selezionate attività-esperienze-ambizioni, distillai l’Idea di lavoro futuro. Divenne subito Progetto di vita.

idea e progetto - la storia di Orange Project - parte 1

Dopo venti anni di lavoro intenso e proficuo, avendo circoscritto i settori di attività professionale, improvvisamente nacque l’Idea di “Orange Project”: era martedì 1° ottobre 2002.

Quello stesso giorno razionalizzai gli elementi del Progetto e li sottoposi al responsabile di una società di comunicazione e grafica per il necessario supporto nella definizione e realizzazione delle azioni da intraprendere. Contestualmente, iniziai la ricerca dei giusti sodalizi informando e coinvolgendo il Dott. Angelo Fiordi che, dall’11 settembre 2001, manifestava un interesse sempre maggiore alle varie iniziative in fase di sviluppo nel “nuovo” settore delle Merci Pericolose.

Subitaneamente ideato e deliberato il Logo di “Orange Project”, giovedì 20 novembre 2002 venne registrato il dominio internet “orangeproject.it” a nome di Giandomenico Villa.

Martedì 26 novembre 2002, all’Hotel Gallia di Milano, prima del Seminario ADR 2001 de “Il Sole 24 Ore” consegnai la prima brochure di Orange Project ed illustrai le iniziative in programma all’ing. Sergio Benassai, co-relatore nello stesso seminario, da anni riferimento assoluto e nume tutelare degli addetti ai lavori.

Martedì 10 dicembre 2002 reclutai il dott. Nunzio Troncone per la collaborazione nell’attuazione del Progetto nelle sue esigenze mediatiche e commerciali; iniziammo Lunedì 16 dicembre 2002.

I mesi successivi furono densi di contatti ed incontri a tutti i livelli e, Martedì 4 febbraio 2003, all’APAT di Roma, incontrai l’ing. Benassai ed il suo gruppo di esperti, per una riunione operativa in vista della pubblicazione della traduzione italiana dell’ADR 2003, già affidata all’editore IPSOA-Indicitalia di Roma.
In quell’occasione definimmo le prime scelte operative sul sito web di Orange Project, già in fase di avanzato sviluppo.

Nei giorni successivi seguirono altri incontri e contatti per la collaborazione alla pubblicazione della traduzione italiana dell’ADR 2003 predisposta dal gruppo di esperti coordinati dall’ing. Benassai.

Venerdì 7 marzo 2003, ad Arezzo, incontrai Gabriele Scibilia – titolare di Flashpoint Srl e socio di “AESAssociazione Esperti della Sicurezza” – per la definizione del suo coinvolgimento nel Progetto ai fini commerciali, di promozione e marketing. Concordammo sulla soluzione del “Comitato per l’istituzione della fondazione Orange Project” e sulla prossima organizzazione dell’Evento n. 1 di Orange Project a Napoli, Città della Scienza.

Lunedì 24 marzo 2003, alle ore 12:00, davanti al Notaio Giovanni Piacitelli, io e Gabriele Scibilia, personalmente e come legali rappresentanti di Iter S.r.l. e di Flashpoint S.r.l., con la supervisione di uno specifico “Comitato Tecnico Scientifico” presieduto per statuto dall’ing. Benassai, costituimmo “Comitato per l’istituzione della fondazione Orange Project”, in breve “Comitato Orange Project”.

adminL’IDEA E IL PROGETTO