IL RIFERIMENTO DEL SETTORE

LA STORIA DI ORANGE PROJECT – PARTE 3

DAL 2004 AD APRILE 2008

Ormai inarrestabile, Orange Project brucia le tappe: Intermodalità, Trasporto e Gestione Merci Pericolose, Registro Consulenti-DGSA.

punto di riferimento del settore - la storia di Orange Project - parte 3

A poco più di un anno dall’Idea, Orange Project poteva considerarsi a pieno titolo come punto di riferimento nazionale del trasporto intermodale di Merci Pericolose.

Nel corso del 2004, in vista della pubblicazione delle traduzioni di ADR-RID 2005, in corso di esecuzione da parte del gruppo di esperti coordinati dall’ing. Benassai e riuniti sotto il Comitato Orange Project come “autore”, ebbe inizio un nuovo percorso con l’editore Ars Edizioni Informatiche S.r.l. per la pubblicazione dei volumi.

A tale scopo venne proposta e realizzata anche la Newsletter del nuovo partner-intemediario (come strumento di comunicazione tra soci e partner di Orange Project) denominato “mercipericolose.it” con l’intento dichiarato di amplificare l’impatto mediatico delle iniziative e delle attività di Orange Project.

Nel frattempo, attuando la mia vecchia idea di aggiungere al Trasporto di merci pericolose anche la trattazione delle norme nazionali ed internazionali sui chemicals (in quanto merci pericolose) – avvalorata dalla mia personale partecipazione a tutte le riunioni comunitarie del “CWGCommission Working Group” sul REACH come Osservatore di UEAPME/Confapi – Orange Project aveva completamente definito il proprio campo di attività in un settore del tutto innovativo che avevo razionalizzato ed identificato con “Trasporto e Gestione di Merci Pericolose”.
Tale denominazione venne introdotta definitivamente nella modulistica e nelle presentazioni del Comitato Orange Project.

A fine luglio 2004, a valle del Primo Convegno Nazionale dei Consulenti-DGSA con cui il 21 giugno 2003 si era concluso l’Evento n. 1 di Orange Project a Napoli, mi occupai direttamente del lancio sul sito www.orangeproject.it del “Registro Consulenti-DGSA”, che avevo concepito e sviluppato con le seguenti caratteristiche: registro pubblico, di libera consultazione e con specifiche modalità di iscrizione volte alla tutela ma anche alla correttezza ed alla tracciabilità- rintracciabilità delle informazioni pubblicate sui nuovi professionisti del settore.

Nel 2005 il Comitato Orange Project, con mio personale coordinamento editoriale, ebbe anche una circoscritta ma consistente e fattiva collaborazione con la rivista “Ambiente & Sicurezza” del gruppo “Il Sole 24 Ore” producendo molti contributi pubblicati sia sulla rivista che su altre testate del Gruppo.
L’occasione mi consentì una prima e proficua integrazione della “redazione” di Orange Project con altri esperti da tutta l’Italia.

Le iniziative ed attività erano cresciute al punto di dover decidere per una gestione specifica del sito di Orange Project, diversa da quella precedente che mostrava segni di affaticamento da super-lavoro. Pertanto, il 27 dicembre 2005, la gestione del sito www.orangeproject.it e la sua ristrutturazione furono trasferite in quel di Pisa e affidate ai soci di Gabriele Scibilia e Flashpoint mantenendo come intermediario commerciale mercipericolose.it, anche in qualità di ulteriore legame con il nuovo editore di riferimento Ars Edizioni Informatiche nel cui ambito era stata sviluppata e promossa la nuova iniziativa commerciale.
Nell’interesse di tutti, si intendeva conseguire la massima efficienza nella produzione di studi, contenuti, percorsi di formazione ed informazione da parte degli esperti-tecnici di Orange Project i quali, in questo modo, potevano beneficiare dell’autonomia operativa derivante dalla separazione delle funzioni.

La seconda gestione del sito www.orangeproject.it si è sviluppata dal Gennaio 2006, previa sostituzione di Iter S.r.l. con il nuovo soggetto Iter Tech S.r.l. nel Comitato Orange Project, ed è proseguita fino ad Aprile 2008 quando, dopo alterne vicende, a seguito dell’improvviso avvio del nuovo sito www.mercipericolose.it, è maturata l’uscita di Gabriele Scibilia e di Flashpoint S.r.l. dal Comitato Orange Project.
Tale operazione è stata formalmente completata il 4 giugno 2010.

adminIL RIFERIMENTO DEL SETTORE